Reach Up on Facebook Reach Up on LinkedinReach Up on InstagramReachReach

+393756039875 

 

ANNO: 2021 Reachup

 

     
     

 

ANNO: 2020

 

09.10.20 : AVVISO RNI

ITALIA: IL MINISTERO DELLA SALUTE RIAVVIA LE PROCEDURE DI DEROGA ART.55 PER 15 GIORNI A PARTIRE DAL 9 OTTOBRE 2020.

Attraverso un decreto del 7 Ottobre 2020, il Ministero della Salute Italiano comunica che le istanze di autorizzazione in deroga art. 55 (1) BPR di prodotti disinfettanti (PT1-PT2-PT4) possono essere nuovamente presentate, ma con nuove modalità che prevedono anche il pagamento dell'imposta di bollo. line-height:3px

I prodotti con composizione identica all'OMS si considerano approvati con meccanismo di silenzio assenso decorsi 15 gg dalla trasmissione della dichiarazione di Allegato 3.

Anche i prodotti per i quali è stata trasmessa domanda entro il 15 Luglio 2020 si considerano approvati con meccanismo di silenzio assenso decorsi 15 gg dalla trasmissione della dichiarazione di Allegato 4.

Le etichette dovranno riportare le indicazioni specifiche descritte in allegato V.

La validità dei prodotti già autorizzati sarà estesa di 180 giorni dalla data di scadenza dell'autorizzazione temporanea già emessa, senza apportare modifiche alle etichette già autorizzate.

Le aziende interessate a utilizzare ancora le procedure di deroga sono invitate a completare le loro istanze prima possibile. RNI srl è disponibile a supportare le aziende in questo iter.

Contattaci a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


09.07.20 : AVVISO RNI

ITALIA: IL MINISTERO DELLA SALUTE SOSPENDE LE PROCEDURE DI DEROGA ART.55 A PARTIRE DAL 15 LUGLIO 2020.

Attraverso una nota ufficiale diffusa il 1 luglio 2020, il Ministero delal Salute Italiano comunica che le istanze di autorizzazione in deroga di prodotti disinfettanti (PT1-PT2-PT4) presentate oltre il 15 luglio non saranno più prese in carico per carenza del presupposto di assenza/carenza di mezzi alternativi di cui all’articolo 55, par. 1 del Regolamento (UE) n. 528/2012.

Oltre questa data le procedure per il rilascio delle nuove autorizzazioni per stabilimenti di produzione di PMC e quelle per il rilascio di autorizzazioni all’immissione in commercio di PMC disinfettanti riprenderanno il loro normale iter di autorizzazione.

Più di 100 nuovi prodotti sono già stati autorizzati e si stima il rilascio nei prossimi mesi di ulteriori 250 autorizzazioni. Dato che l’accesso a questi prodotti è ormai garantito sia agli operatori sanitari che ai cittadini, le misure di autorizzazione di emergenza saranno sospese.

Le aziende interessate a utilizzare ancora le procedure di deroga sono invitate a completare le loro istanze prima possibile. RNI srl è disponibile a supportare le aziende in questo iter.
Contattaci a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

ANNO: 2019

 

APRILE 2019 – Brexit: REACH, Come possiamo supportare il tuo business?

Dopo Brexit, Il Regolamento REACH continuerà a essere applicato nei 27 Stati Membri, oltre a Islanda, Norvegia e Liechtenstein, ma non sarà più applicabile in UK.

A partire dalla data effettiva nella quale UK lascerà l’Europa, le Autorità Competenti UK hanno comunicato che sarà implementato un regime di controllo del mercato delle sostanze chimiche equivalente al Regolamento REACH, che verrà denominato “UK-REACH”.

Nel caso di approvazione di accordo tra Regno Unito e UE, entrerà in vigore un periodo di attuazione transitorio, anche se questa condizione appare sempre più remota a causa delle continue bocciature dell'accordo di Theresa May da parte della Camera dei Comuni. Nel caso di “no deal”, si attuerà una Brexit senza periodi transitori a partire dalla mezzanotte del 12 Aprile 2019, anche se lo scenario di un rinvio non è ancora escluso.

Se la tua azienda è stabilita in uno dei 27 Stati Membri dell’UE, risentirai degli effetti di Brexit se le tue catene di fornitura come cliente/fornitore si estende nel Regno Unito. In ogni caso, i vostri partner commerciali UK dovranno adeguare le loro operazioni per ottemperare alla nuova legislazione interna. Se hai acquistato un chemical da una società con sede in UK che lo ha registrato ai sensi del REACH, non potrai più fare affidamento sulla quella registrazione dopo Brexit. Affinché la sostanza rimanga legalmente registrata in Europa, il produttore con sede nel Regno Unito, da cui è stato acquistato il prodotto, dovrà nominare un rappresentante esclusivo (OR) stabilito in uno degli Stati Membri. In alternativa, puoi scegliere di registrare la sostanza come importatore, tuo ruolo dal momento in cui ti rifornisci direttamente da UK. Se il tuo fornitore UK è attualmente un importatore di prodotti chimici al di fuori dell'UE /SEE, ha la possibilità di spostare la sua attività di importazione nell'UE-27 o nel SEE. Se il tuo fornitore non adotta una di queste procedure, per continuare ad approvvigionarti da UK, sarai costretto a registrare la sostanza come importatore in UE.

I nostri esperti possono aiutarti e guidarti durante questa continua incertezza politica e prepararti agli scenari più probabili per minimizzare l’impatto sulla tua attività. Sia che tu sia in UK, in un altro Paese dell'UE, o in un Paese al di fuori dell'Europa, ti aiuteranno a capire come collocare i tuoi prodotti sia sul mercato europeo che britannico dopo il 12 Aprile 2019.

Le aziende che intendono chiarire i loro obblighi REACH dopo Brexit possono contattarci:

REACHUP SRL

SEDE OPERATIVA: VIA PLUTARCO 13- 20145 MILANO (MI)

Email- Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – Tel: 0039 0236563129.

http://www.reachup.it/index.php/it/contatti


12.11.19 : AVVISO ECHA

Inspectors in the EU to target REACH authorisation duties

ECHA/NR/19/39

The Enforcement Forum decided that its next major enforcement project will focus on REACH authorisation. The Forum also initiated a pilot project on recovered substances and announced that its pilot project on classification of mixtures will focus on detergents and cleaning products.

Helsinki, 12 November 2019 – The Forum has agreed that its next major enforcement project, REF-9, will focus on provisions related to REACH authorisation meant to protect the safety and health of workers and the environment.

Inspectors will check that substances of very high concern which are subject to authorisation, are not placed on the market without a valid authorisation and, where authorised, whether they are used in compliance with the conditions set in the authorisation decision.

The enforcement project will be prepared in 2020, inspections will be conducted in 2021 and the report is expected to be published at the end of 2022.

The Forum also started preparing the pilot project on substances recovered from waste, especially related to the exemption from the registration duty, but may also address other duties related to chemicals in waste. The scope and timelines of this project will be refined in early 2020.

The pilot project on classification of mixtures will focus on the use of bridging principles in the classification of detergents and cleaning products. The preparation for this project will start near the end of 2020, with timelines for the project then being determined.

The report of the pilot project on duties applicable to substances in articles was also adopted by the Forum. The results will be communicated shortly together with the publication of the report.

Furthermore, the Forum reviewed the results of the REF-6 project on CLP mixtures. The report of this project will be published towards the end of 2019.

The Forum has also started to work on the first update of its compendium of analytical methods recommended for enforcement of REACH restrictions. Third parties’ input for this update cycle is welcome.

In its annual open session, the Forum also concluded its joint action with stakeholders on the quality of safety data sheets (SDSs) where inspectors identified frequent non-compliances with SDSs and discussed with stakeholders how they could be addressed. The Forum offered to provide its feedback on standard phrases for the SDSs that industry uses when generating SDSs. ECHA’s accredited stakeholders have committed to a number of actions such as identifying examples of best practice SDSs, training companies on the quality of SDSs or developing sector use maps and promoting their use.

As part of a very active open session, 12 stakeholders and the Forum discussed a number of other issues ranging from industry initiatives for updating registration dossiers, discussions on enforcement of dossier compliance and questions on enforcing REACH duties related to animal testing.

The Forum for Exchange of Information on Enforcement met on 4-7 November 2019 and the Biocidal Products Regulation Subgroup (BPRS) met on 7-8 November 2019 in Helsinki.

Per maggiori informazioni :

https://echa.europa.eu/it/-/inspectors-in-the-eu-to-target-reach-authorisation-duties?_cldee=bHVjYS5zZWdhdG9AcmVhY2h1cC5pdA%3d%3d&recipientid=lead-a2f4bd26dbd5e71180f9005056952b31-aeb890b2989b4b9b9a5a306ef0ee3d58&esid=0adf584b-f505-ea11-8115-005056b9310e


12.12.19 AVVISO RNI: LAVORA CON NOI: REGULATORY AFFAIRS JUNIOR, Milano

 

Il candidato/a ideale, inserito nella attuale struttura, dovrà occuparsi degli adempimenti connessi ai Regolamenti BIOCIDE PRODUCT REGULATION - REACH (Registration, Evaluation Authorization of Chemicals), C.L.P. (Classification, Labelling e Packaging oltre alle regolamentazione di sicurezza prodotto italiane ed europee per contro delle società clienti ed alle dirette dipendenze del responsabile tecnico Senior di REACHUP SRL.

La posizione prevede un periodo di affiancamento ad una figura di responsabile tecnico Senior di durata minima di 3 mesi.
L'obiettivo è quello di gestire in autonomia almeno il 50% delle attività di competenza della mansione dopo tre mesi di lavoro e almeno il 70% delle attività di competenza della mansione al completamento del contratto di lavoro parziale a tempo determinato.

Per candidarti e/o ricevere maggiori informazioni scrivi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


24.06.19 : AVVISO ECHA - Entro il 2027 tutti i fascicoli di registrazione saranno controllati da ECHA , Helsinki

ECHA inizierà a valutare il 20% dei fascicoli di registrazione in ciascuna fascia di tonnellaggio per migliorare la conformità delle registrazioni in essere ma entro il 2027 tutti i fascicoli saranno oggetto di controllo.

L'obiettivo per il prossimo futuro è di fare uno screening di tutti i fascicoli nella fascia di tonnellaggio superiore a 100 tonnellate all'anno entro il 2023 e di tutti i fascicoli tra 1 e 100 t/anno entro il 2027.

Il piano di lavoro prevede di esaminare tutti i fascicoli di registrazione presentati entro la scadenza di maggio 2018 come segue:

 

- entro il 2020 per le sostanze registrate oltre 100 t/a;

- entro il 2023 per le sostanze registrate oltre 100 t/a;

- entro il 2027 per le sostanze nella fascia di tonnellaggio 1-100 t/a

L'agenzia controllerà anche la conformità di almeno il 30% delle sostanze, assicurandosi che questo controllo venga effettuato per tutte le sostanze in cui sono necessarie maggiori informazioni a causa del rischio associato all'uso e per le loro proprietà particolarmente preoccupanti. Le sostanze simili saranno valutate in gruppi per ottenere una maggiore efficienza e garantire che le proposte per ulteriori azioni normative siano coerenti.

Per maggiori informazioni : https://www.echa.europa.eu/it/-/echa-to-scrutinise-all-reach-registrations-by-2027

ANNO: 2018

15.11.2018 : AVVISO ECHA - LOGIN UNICO SU PORTALE ECHA, Helsinki

Dal 15 novembre 2018 potranno essere utilizzate le stesse credenziali di accesso per la gestione di tutte le funzionalità del portale ECHA.

Una volta effettuato l'accesso, sarai in grado di seguire la tua sostanza e di seguire tutti i processi regolatori che coinvolgono gli interessi della tua azienda.

Se hai già un account in REACH-IT, R4BP o ePIC, sarai in grado di utilizzare le tue credenziali già esistenti per accedere e iniziare a utilizzare le nuove funzionalità, aggiungendo al tuo “utente” i ruoli necessari per gestire i tuoi interessi.

Le stesse credenziali funzioneranno con i siti IUCLID, Chesar, Newsletter e Centri antiveleni.

Gli account che potresti aver già registrato si questi siti web non funzioneranno più, quindi dovrai crearne uno nuovo se necessario.

Per maggiori informazioni : https://echa.europa.eu/it/-/log-into-echa-s-website-to-access-new-features

 

ANNO: 2017


10.07.2018 : AVVISO ECHA - NEWS Nuovo aggiornamento della Candidate List

ECHA ha diffuso l’ultimo aggiornamento periodico della Lista delle sostanze Candidate (SVHC), che adesso conta 174 sostanze. In particolare si segnala l’aggiornamento sul Bisfenolo A (BPA), considerato adesso come distruttore endocrino per l’uomo, secondo proposta della Francia. Il BPA era già incluso (da Gennaio 2017) nella lista come tossico per la riproduzione.

La nuova lista può essere consultata e scaricata da: https://echa.europa.eu/it/candidate-list-table